INTERVENTO 2.2 | AZIONE 2

CREAZIONE DI RETI DI OPERATORI PER LO SVILUPPO DI PROGETTI DI INNOVAZIONE SOCIALE A SUPPORTO DEL SISTEMA TURISTICO RESPONSABILE DELLA COMUNITÀ FIOR D’OLIVI

Base giuridica

Art. 35  par. 2 lett k); del Reg. (UE) n. 1305/2013

Descrizione del tipo di intervento

L’intervento promuove l’avvio di progetti di innovazione sociale attuati da aggregazioni di imprese agricole con altri soggetti pubblici e privati, coerenti con la finalità di sviluppo del sistema turistico responsabile. A titolo indicativo i progetti potranno riguardare: iniziative didattiche ed educative soprattutto in chiave alimentare e ambientale, servizi per la persona, nuove attività economiche con il coinvolgimento di persone svantaggiate, agricoltura, artigianato sociale, servizi ambientali e di valorizzazione di beni comuni ad uso collettivo . L’intervento permetterà ai partenariati di proporre servizi e soluzioni innovative in grado di rispondere alle criticità della comunità del GAL, evidenziate nell’analisi di contesto ed indicate nella descrizione della presente azione. La SWOT inoltre evidenzia un forte elemento di criticità territoriale dato dalla scarsa presenza della collaborazione tra operatori territoriali [cfr. SWOT 1D] intra e interfiliera [cfr. SWOT 11D 12D]. L’intervento, attraverso la collaborazione degli operatori economici ad altri soggetti pubblici-privati (partenariati e progetti condivisi di innovazione), prevede di sviluppare nuove attività in risposta ai bisogni della popolazione locale, creando nuove opportunità lavorative. Al centro di tali percorsi di aggregazione ci sono le imprese agricole del territorio, che svolgeranno un ruolo chiave all’interno dei partenariati mediante attività di diversificazione nell’ambito agri-sociale e didattico-educativo contribuendo con gli altri attori alla valorizzazione sociale dei beni comuni.

Tipo di sostegno

Contributo in conto capitale

Beneficiari

Possono accedere al sostegno le seguenti tipologie di beneficiari:

  • associazioni temporanee d’impresa/di scopo (A.T.I./A.T.S), costituite o da costituirsi, tra imprese agricole (anche sotto forma di reti di imprese) in partenariato con associazioni, cooperative, consorzi, enti pubblici e/o privati

Costi ammissibili

Per  il seguente intervento sono finanziabili le seguenti tipologie di costo:

  • studi preliminari, di fattibilità, indagini di marketing, progettazione;
  • costituzione, funzionamento e gestione del partenariato compreso il costo di coordinamento del progetto;
  • animazione territoriale;
  • esercizio della cooperazione (spese amministrative, legali e personale coinvolto nelle attività);
  • missioni;
  • materiale didattico/informativo o promozionale;
  • spese generali;
  • attrezzature
  • acquisizione di servizi a supporto delle iniziative previste;
  • acquisto di materiale di consumo per lo svolgimento delle attività del progetto.
  • Non sono ammesse le spese relative dell’attività ordinaria di produzione o di servizio dei soggetti coinvolti nel partenariato. Non sono ammissibili gli acquisti di attrezzature usate.

Condizioni di ammissibilità

I partecipanti al raggruppamento devono possedere i seguenti requisiti di ammissibilità:

  • Per le imprese agricole avere quale attività o oggetto sociale l’esercizio dell’attività agricola di cui all’art.2135 del codice civile;
  • essere in regola con gli obblighi relativi al pagamento dei contributi previdenziali, assistenziali e assicurativi ai sensi dell’art. 1, comma 553 della L. 266/05 al momento della verifica per la concessione del contributo e nelle successive fasi di liquidazione;
  • essere regolarmente iscritti nel Registro delle imprese o nel Repertorio delle notizie Economiche e Amministrative (R.E.A.), territorialmente competente, qualora previsto dalla legge;
  • essere attivi, non trovarsi in stato di fallimento, liquidazione coatta, liquidazione volontaria, concordato preventivo ed ogni altra procedura concorsuale prevista dalla normativa in vigore, né avere in corso un procedimento per la dichiarazione di una di tali situazioni nei propri confronti.

Presentare una proposta progettuale con i seguenti elementi minimi:

  • Analisi di contesto territoriale di riferimento;
  • Analisi di mercato coerente con il progetto presentato;
  • Descrizione del progetto (fasi, obiettivi e risultati attesi);
  • Elenco e descrizione dei soggetti coinvolti nel partenariato, esperienze pregresse e ruolo specifico del progetto proposto;
  • Attività previste e distribuzione tra i partner
  • Budget di progetto per attività e per partner;
  • Cronoprogramma delle attività;
  • Target di progetto.

Impegni, Criteri, Obblighi dei beneficiari

Vedasi allegato 1.1 “ICO – Impegni, Criteri, Obblighi

Descrizione delle modalità individuate per assicurare la trasparenza delle procedure (di evidenza pubblica, conflitto di interessi, etc)

Il  GAL attuerà tutte le procedure nel rispetto della normativa vigente, assicurando criteri di trasparenza, parità di trattamento e rispetto delle pari opportunità. Nello specifico le procedure saranno esercitate nel rispetto del Decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50 (Attuazione delle direttive 2014/23/UE, 2014/24/UE e 2014/25/UE sull’aggiudicazione dei contratti di concessione, sugli appalti pubblici e sulle procedure d’appalto degli enti erogatori nei settori dell’acqua, dell’energia, dei trasporti e dei servizi postali, nonché per il riordino della disciplina vigente in materia di contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture) (G.U. n. 91 del 19 aprile 2016) che abroga il decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163- Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture in attuazione delle direttive 2004/17/CE e 2004/18/CE (G.U. n. 100 del 2 maggio 2006). Di seguito, si indicano le concrete modalità individuate per assicurare la trasparenza delle procedure a evidenza pubblica e gara:

  • le procedure di selezione saranno rese note a cittadini e potenziali beneficiari con tutti i mezzi disponibili (sito internet nella sezione trasparenza, social network, eventualmente Bollettino ufficiale Regione Puglia e Gazzetta Ufficiale a seconda degli importi definiti a bando);
  • nelle procedure di selezione sarà prevista una chiara separazione delle funzioni e dei ruoli, con particolare attenzione alle potenziali situazioni di conflitto di interesse tra beneficiario/valutatore e beneficiario/membro consiglio di amministrazione;
  • per quanto concerne la trasparenza, tutta la procedura di selezione sarà tracciabile e documentabile attraverso appositi modelli di autovalutazione che il consiglio di amministrazione approverà all’inizio del mandato.

Le suddette procedure saranno inserite nel regolamento interno del GAL, che nominerà un responsabile della trasparenza tra gli strutturati al fine di rispettare il principio di incorruttibilità dei pubblici ufficiali. Inoltre periodicamente il direttore tecnico verificherà che quanto scritto nel regolamento venga rispettato, in particolar modo per le condizioni di potenziale conflitto di interesse con i collaboratori del GAL, i consulenti e i membri del Cda. Infine si rimanda alla disciplina riguardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza previsti dalla disciplina delle società a partecipazione pubblica.

Tutto il procedimento di controllo ha lo scopo di:

  • garantire che i promotori di un progetto non abbiano la possibilità di influenzare la decisione di selezione dei progetti;
  • dotarsi di uno strumento di tutela efficace per evitare situazioni di conflitto di interesse nel processo decisionale relativo alla selezione dei progetti;
  • garantire la trasparenza del processo decisionale attraverso la tracciabilità delle potenziali situazioni di conflitto di interesse

Criteri di selezione (oggettivi: verificabili, controllabili e misurabili)

I progetti saranno valutati sulla base dei criteri di selezione riportati nella tabella seguente. La soglia minima di punteggio che i progetti dovranno raggiungere per accedere al finanziamento è pari a 50 punti.

Importi e aliquote di sostegno

Importo pubblico complessivo: € 300.000

Spesa massima ammissibile: € 375.000 (pubblico più privato)

Aliquota di sostegno: 80%

Rischi inerenti l’attuazione

Vedasi Allegato 1.2 “Rischi inerenti l’attuazione delle Azioni del PAL”

Misure di attenuazione

Vedasi Allegato 1.3 “Misure di attenuazione delle Azioni del PAL”

Descrizione delle compatibilità delle operazioni proposte con il quadro normativo dei Fondi SIE e con gli aiuti di stato

L’intervento è compatibile con il quadro normativo dei Fondi SIE in particolare con Art. 35, lett k; del Reg. (UE) n. 1305/2013. Gli interventi previsti non rientrano tra le misure standard del PSR Puglia e devono essere altresì considerati nell’unicità del progetto integrato proposto nella presente Azione.

Indicazione dei target misurabili per le realizzazioni e i risultati, espressi in termini qualitativi o quantitativi:

  • N. progetti: 3
  • Numero di soggetti pubblici e privati coinvolti:40
  • Volume totale investimenti: 125.000
  • R23 – Percentuale di popolazione rurale che beneficia di migliori servizi/infrastrutture:0,4%
  • R24 – Posti di lavoro creati nell’ambito dei progetti finanziati (Leader): 3

BANDI APERTI

INTERVENTI

RESPONSABILE

Antonio Tempesta
Tel. 080.8830542
Email: info@galnuovofiordolivi.it
Pec: galnuovofiordolivi@pec.it