Contributi a fondo perduto dal GAL FIOR D’OLIVI per promuovere ed incentivare nuove strutture turistiche

Migliorare la qualità e la quantità dei servizi turistici rurali e promuovere sistemi di rete di supporto per attrarre nuove risorse utili allo sviluppo dell’ambiente rurale.

Questa la mission del bando delle azioni 4 e 5 della Misura 313,  inserito nel Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013 della Regione Puglia, con il quale il GAL FIOR D’OLIVI intende portare ulteriori benefici ai territori di Bitonto, Giovinazzo e Terlizzi.

Un’occasione importante, quindi, per proprietari di agenzie di viaggio, albergatori, ristoratori, responsabili di strutture ricettive, soggetti privati organizzati in impresa individuale e collettiva del territorio dei Comuni di Bitonto, Giovinazzo e Terlizzi, che potranno richiedere i finanziamenti per la commercializzazione e la promozione dell’offerta di turismo rurale (azione 4), e la creazione di strutture di piccola ricettività (azione 5).

L’Azione 4, in particolare, prevede l’acquisto di arredi e attrezzature, comprese quelle informatiche, per l’organizzazione di spazi destinati alla divulgazione ed esposizione, le spese di natura immateriale per le attività di consulenze specialistiche, progettazione e realizzazione di strumenti espositivi e divulgativi, ideazione e realizzazione di allestimenti, e le spese per l’esposizione, l’illustrazione e la divulgazione, ideazione, produzione, stampa e diffusione di materiali informativi e divulgativi (opuscoli, brochure, manifesti). 
L’importo massimo di spesa ammissibile ai benefici sarà di Euro 15.000,00.

L’Azione 5, invece, prevede la riqualificazione e l’adeguamento di immobili, nonché l’acquisto di arredi e di attrezzature per lo svolgimento di attività ricettive di piccole dimensioni non classificate come strutture alberghiere e organizzate in forme innovative di ospitalità.
Le strutture ammesse a finanziamento devono avere caratteristiche compatibili con le specificità del patrimonio edilizio storico dei territori rurali interessati.
Tutte le strutture di piccola dimensione, non classificate come strutture alberghiere (Legge Regionale n. 11 del 11 febbraio 1999, agli artt. 41 e 46) sono ammesse a finanziamento.
I beneficiari finali, la cui spesa massima ammissibile all’aiuto è di Euro 100.000,00, si impegnano anche partecipare alle modalità organizzative per la gestione di tale ricettività, adottate dal GAL, improntate a criteri innovativi.

Anche per questo bando, così come per altri avvisi pubblici, è stabilita una procedura a “bando aperto – stop and go”, che permette di presentare domande sino al completo utilizzo, per ciascuna azione, delle risorse finanziarie attribuite, per un totale di Euro 240.000,00 per l’azione 4 ed Euro 1.200.000,00 per l’azione 5.

Ogni bimestre, a partire da quello in corso che si concluderà con la prima scadenza periodica prevista per il 1 Agosto 2011 , le domande saranno sottoposte alla verifica di ricevibilità e all’attribuzione dei punteggi, in conformità a quanto stabilito dai criteri di selezione previsti dall’articolo 11 del Bando.

Saranno, quindi, formate le graduatorie e, qualora la domanda venisse collocata in posizione utile per l’ammissibilità ai finanziamenti, sarebbe avviata l’istruttoria tecnico-amministrativa.

Le domande dovranno essere inviate alla sede del GAL FIOR D’OLIVI, presso il Mercato dei Fiori di Terlizzi, via I. Balbo, strada provinciale Terlizzi – Bitonto, 70038 Terlizzi.

Per maggiori informazioni è possibile recarsi nella sede del Gruppo di Azione Locale, o contattare il responsabile del procedimento all’indirizzo mail info@galnuovofiordolivi.it/oldsite o tramite fax al numero 080.222.07.48.

Il bando integrale, dove poter conoscere i dettagli di questa opportunità,  è pubblicato sul sito del GAL FIOR D’OLIVI www.galnuovofiordolivi.it/oldsite, oltre che sui portali dei Comuni di Bitonto, Giovinazzo e Terlizzi.

Infine, coloro che vogliono approfondire le opportunità derivanti da questo bando, relativo alle azioni 4 e 5 della misura 313, e dalla procedura pubblica relativa alle azioni 2 e 3 della misura 311, potranno farlo partecipando ai seminari di animazione previsti per i giorni 21 giugno (Bitonto, Sala degli Specchi del Comune), 29 giugno (Giovinazzo, Sala San Felice), 5 luglio (Terlizzi, Chiostro delle Clarisse).

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento