II Training formativo Elist (Atene, 15-19 febbraio) – Aperte le iscrizioni

 grec

DESCRIPTION

Transnational Training II within “Elist – European Learning Innovation for Sustainable Training” context  is a 5 days Capacity Building/Mentoring Course, where 70 participants, from 7 countries, will have the opportunity to improve their entrepreneurial attitudes/behaviors, knowledge, skills and build innovation capabilities in order to have a positive impact on local development in a sustainable way, considering the environment, the economy and the social context of their communities.

This training is asset-based and focuses on the sustainability and the development of a dynamic and growth generating entrepreneurial ecosystem in the agricultural sector, in which multiple stakeholders play a role in facilitating entrepreneurship at international, national, regional and local levels.

Youth Trainers acting as Mentors and young entrepreneurs acting as Mentees, are welcome to participate as they can learn from each other and create mutually beneficial and self-sustaining relationships generating jobs, and fostering innovation and poverty reduction through the empowerment of marginalized members of the agricultural community.

The sessions will be mixed, formal, non-formal and practical. Special emphasis will be placed on experiential and peer-learning.

 

AIM

The primary aim of this training is:

  1. to provide an overview for a systemic approach to capacity building in entrepreneurship which will facilitate mentors to inspire and enable individuals to start and to grow entrepreneurial ventures in the agricultural sector, and
  2. to enhance the competences of young entrepreneurs, living in rural areas, to take active participation in the development of their local communities and in the change towards a more sustainable society.

 

WHEN AND WHERE

The training course will take place in a suburb of Athens – Greece, near the southern coast.

Arrival day of participants: Monday 15th of February 2016

Departure day of participants: Friday 19th of February 2016

 

Participants will be hosted in London Hotel, Athens and will be sharing rooms in groups of 2

http://www.londonhotelathens.com/home.aspx

 

 

PROFILE OF PARTICIPANTS

Apply if you are:

– Curious to explore and implement the idea of entrepreneurial capacity building in a rural area of your country;

– Motivated to learn new tools, methods and ideas to be used in the empowerment of aspiring or existing entrepreneurs of your community;

– Interested in the improvement of entrepreneurial behaviors, knowledge, skills and innovation capabilities of individuals in rural areas of your country;

– Ready to actively participate in the whole training and to contribute;

– Able to work and communicate in English;

– Able to use the acquired skills in future activities.

 

This course is for participants from:

Italy, Austria, Bulgaria, Greece, Portugal, Spain, Turkey.

 

COSTS

This project has been funded with the support of the Erasmus+ Program for participants from: Austria, Bulgaria, Greece, Italy, Portugal, Spain, Turkey.

Travel 275€
Subsistence (accommodation and food) 275€

 

Accommodation and food:

London Hotel, Glyfada, Athens, accommodation in double rooms, breakfast and 1 meal included:

€ 36/day

Travel:

Participants have to collect all related tickets (including boarding passes) for their travel from and to their country.

Austria: E.N.T.E.R. GMBH

Bulgaria: Association Generations

Greece: ACADEMY OF ENTREPRENEURSHIP – ASTIKI ETAIRIA

Italy: Gal fiord’olivi

Portugal: ALDEIA LUSOFONA – Associação para o desenvolvimento intercomunitario

Spain: Fundacion Docete Omnes

Turkey: Trakya University

The details of payment will be specify in the single contract signed by the participant and the sending organization of his/her country:

 

TRAINING CONTENT

This training course will be delivered as step of designing and testing of a curriculum for Entrepreneur of sustainable development that a consortium of 7 partners is implementing in an Erasmus + Project – KA 2 for adult education, coordinated by GAL Fior d’olivi (IT)

The training days are organized in 3 sessions:

  1. Formal presentation of the topic
  2. Good practice presentation/Testimonial
  3. Open questions

The topics of the training will be:

  • Capacity Building and Learning: individual, organizational and social
  • Design long-term strategies for capacity building and implementation challenges
  • Identification of needs & opportunities at individual, community, and regional level
  • Trainees’ empowerment
  • Stakeholder engagement for community empowerment

 

APPLICATION PROCEDURE

Application form: https://docs.google.com/forms/d/1wy4NQzzkx_deZwcqV7HptQWWI9bRJLQYeUV6wIU65nQ/viewform to be completed before 31st of December 2015.

In case of any questions, please contact us at  comunicazione@galnuovofiordolivi.it/oldsite.

 

More detailed information will be provided to the selected participants.

L’Europa si ritrova a Bisceglie nel nome dell’agricoltura e dell’ambiente

Agricoltura, ambiente, sviluppo sostenibile, turismo.
Sono questi gli argomenti del primo training di formazione di Elist “European Learning Innovation For Sustainable Training”, il progetto Erasmus+ presentato dal Gal Fior d’Olivi con il supporto di Sinergia s.c.s. ed altri 6 partner europei, Docete Omnes (Spagna), Aldeia Lusofona (Portogallo), Generations (Bulgaria), Università della Tracia (Turchia), Akep (Grecia), ENTER (Austria), finanziato dall’Unione Europea con 300mila euro e utile a realizzare un percorso formativo per l’imprenditoria nei settori collegati all’agricoltura in zone rurali secondo i principi dello sviluppo sostenibile.

Settanta tra giovani ed imprenditori italiani, spagnoli, portoghesi, austriaci, bulgari, greci e turchi si ritroveranno da lunedì 23 (alle 18 l’avvio della prima giornata, ndr) a venerdì 27 novembre a Bisceglie, presso l’Hotel Nicotel, per approfondire e ampliare le proprie conoscenze su temi molto utili per la valorizzazione dei territori.

Diversi docenti si alterneranno durante i lavori delle cinque giornate (10-13 orario mattutino, 14-16 orario pomeridiano, ndr) per cercare di rafforzare il bagaglio di conoscenze dei singoli partecipanti, tutti legati allo sviluppo delle zone rurali dei rispettivi paesi.

I partecipanti stranieri, nel tempo libero, avranno anche la possibilità di scoprire e gustare il territorio.
In collaborazione con le amministrazioni comunali, infatti, in maniera del tutto gratuita, ogni giorno i corsisti potranno visitare le bellezze di Bitonto, Giovinazzo, Terlizzi e Bisceglie e godere di sapori e profumi della nostra terra.

“Grazie ad Elist mettiamo in sinergia la nostra esperienza con quelle di altre realtà europee – ha dichiarato il Presidente del Gal Fior d’Olivi, Nicola Mercurio -. È un’occasione assolutamente straordinaria, da non perdere, perché attraverso questo primo meeting cercheremo di spiegare le nostre buone prassi e, allo stesso tempo, di imparare le esperienze positive in materia di agricoltura, ambiente, sviluppo sostenibile e turismo di altri Paesi del nostro Continente”.

“Il confronto tra idee ed esperienze differenti sono convinto arricchirà il bagaglio umano e culturale di tutti i partecipanti”, ha concluso il Presidente Mercurio.

 

 

260 chilometri di percorso, oltre 100 punti di interesse: nascono gli itinerari turistici

GAL MAPPA

GAL MAPPA

Duecentosessanta chilometri di strade segnate e tracciate, oltre cento luoghi ed aziende da visitare, più di seicento segnali di indicazione siti e direzione percorsi, nuovi infopoint e centri visita, tre itinerari che abbracciano le eccellenze dei territori di Bitonto, Giovinazzo e Terlizzi, dal mare fino al Parco Nazionale dell’Alta Murgia.

Sono questi i numeri storici dei percorsi turistici che in questi giorni stanno nascendo grazie al Gal (Gruppo di Azione Locale) Fior d’Olivi, con la collaborazione delle amministrazioni comunali, nell’ambito della misura 313 Azioni 1-2-3 del P.S.R. (Programma di Sviluppo Rurale) 2007-2013 della Regione Puglia.
Si tratta di un’autentica rivoluzione che intende promuovere la valorizzazione del territorio e del suo ricco patrimonio architettonico, paesaggistico, naturalistico ed enogastronomico attraverso una serie di iniziative volte a diffondere e incrementare, soprattutto nelle aree rurali, le attrattive ed i servizi per i turisti e i visitatori di ogni età e provenienza.

Nell’ambito di queste attività, la proposta progettuale ha previsto l’individuazione e la definizione di tre percorsi tematici, denominati rispettivamente Percorso del Gusto dei Prodotti del Territorio (città di riferimento Bitonto), Percorso delle Chiese e delle Architetture Rurali (città di riferimento Giovinazzo), Percorso delle Piante e dei Fiori (città di riferimento Terlizzi), che condurranno turisti e visitatori alla scoperta delle ricchezze del territorio rurale, e non solo, del Gal Fior d’Olivi.
In ogni Comune, poi, sono in fase di conclusione i lavori per i nuovi infopoint e centri visita, localizzati a Bitonto presso l’ex Convento delle Olivetane (San Pietro Nuovo), a Terlizzi presso il Chiostro delle Clarisse, a Giovinazzo presso l’ex convitto Matteo Spinelli.

In questi giorni, per le strade rurali e centrali delle città, si sta provvedendo ad installare la segnaletica che servirà a tracciare definitivamente questi percorsi.
PERCORSO DEL GUSTO DEI PRODOTTI DEL TERRITORIO
Il Percorso del Gusto dei Prodotti del Territorio si sviluppa principalmente all’interno del territorio comunale di Bitonto coprendo complessivamente un tragitto di circa 80 Km.
L’itinerario si origina nel centro storico e da qui, con un andamento circolare, raggiunge prima Contrada Cela e poi la Via Traiana e la Poligonale di Bitonto, che ne costituisce la direttrice principale. Da essa infatti si diramano una serie di deviazioni radiali che raggiungono le località più importanti presenti nell’agro e le masserie del territorio.
PERCORSO DELLE CHIESE E DELLE ARCHITETTURE RURALI
Il Percorso delle Chiese e delle Architetture Rurali , esteso circa 55 Km, ha come punto di riferimento la città di Giovinazzo. Dal suo centro abitato raggiunge numerosi siti di interesse storico-architettonico presenti nelle campagne con un percorso a ventaglio che si dirama in tutto il territorio comunale con una serie di direttrici ortogonali alla linea di costa. Le principali (procedendo in direzione Ovest è Est) sono: 1. Contrada del Termite; 2. SP 107 (Giovinazzo-Terlizzi); 3. Contrada S. Lucia-Eterno Padre; 4. Contrada S. Eustachio; 5. Contrada S. Pietro Pago-Quorchio; 6. SP 88 (Bitonto-Giovinazzo); Complanare SS 16bis.
PERCORSO DELLE PIANTE E DEI FIORI
Il Percorso delle Piante e dei Fiori si origina nel centro storico della città di Terlizzi e da qui seguendo la SP 108 (Terlizzi-Mariotto), la via Traiana, le Contrade Portoni – Pozzelle – Specchione – Siciliani – Monteserino si inoltra nel territorio comunale di Bitonto per raggiungere il Parco Nazionale dell’Alta Murgia. Da qui l’itinerario ritorna nel centro abitato di Terlizzi, compiendo un percorso ad anello, attraverso la SP 89 (Bitonto-Mellitto), Contrada Torre Regna-Cela, SP 22 (Ruvo di P.-Palombaio), Contrada Marinelli-Cioffrese, Via Sovereto. Complessivamente il percorso si estende per circa 120 Km .

IL COMMENTO DEL PRESIDENTE MERCURIO
“I fatti concreti, anzi la nuova storia del nostro territorio, dimostrano la bontà del nostro operato – ha evidenziato il Presidente del CdA Nicola Mercurio -. Per  la prima volta nella storia di Bitonto, Giovinazzo e Terlizzi nascono dei percorsi che mettono in sinergia le bellezze artistiche ed architettoniche delle città e le eccellenze enogastronomiche delle nostre aziende, che sono il cuore dell’economia della nostra terra”.
“Nelle prossime settimane
– ha ribadito Mercurio -, illustreremo ancora più nel dettaglio questi interventi che serviranno ad arricchire l’offerta turistica di un territorio fino ad ora mai adeguatamente valorizzato”.
“Il lavoro da fare è tanto, occorre sedersi attorno ad un tavolo con tutti gli operatori economici del territorio, ma la strada è quella giusta, e sono convinto che con la prossima programmazione porteremo a compimento il lavoro di questi anni”
, ha concluso il Presidente del Gal Fior d’Olivi.

 

“I tre colori dell’emigrazione”, in mostra la storia dei pugliesi nel mondo

I TRE COLORI DELL'EMIGRAZIONE_Locandina_WEB
L’emigrazione di ieri e di oggi raccontata attraverso la capacità sintetica ed evocativa delle immagini.
Non c’è miglior sintesi per la mostra “I tre colori dell’emigrazione”, che il Gal Fior d’Olivi organizza, nell’ambito del progetto di cooperazione “Pugliesi nel Mondo”, dal 7 al 14 novembre, con il patrocinio della Regione Puglia, Ufficio Pugliesi nel mondo.

La mostra itinerante sarà ospitata presso l’ex convento di San Nicola dell’Ospedale, in piazza Cattedrale 35.
L’inaugurazione, sabato 7 novembre alle 18, vedrà la partecipazione del Sindaco di Bitonto, Michele Abbaticchio, della Dirigente del Servizio Internazionalizzazione della Regione Puglia, Giovanna Genchi, del Presidente del Gal Meridaunia, capofila del progetto di cooperazione, Alberto Casoria, e del Presidente del Gal Fior d’Olivi, Nicola Mercurio.
Previsto anche l’intervento dell’europarlamentare, on. Elena Gentile.

Sarà possibile ammirare l’esposizione ogni giorno dalle 17 alle 21, la domenica dalle 10 alle 13.
L’ingresso è gratuito.

Promuovere e comunicare il territorio: giornalisti italiani ed europei visitano Bitonto

Il Gal Fior d’Olivi, nell’ambito del progetto di cooperazione “Pugliesi nel Mondo”, organizza in questo fine settimana un press tour con giornalisti italiani e stranieri del settore turistico ed enogastronomico per presentare le eccellenze culturali ed enogastronomiche del territorio.

A partire da domani, venerdì 23 ottobre, i giornalisti accreditati avranno la possibilità di ammirare le bellezze di Andria /Castel del Monte, Bisceglie, Bitetto, Minervino in un lungo viaggio tra i saperi ed i sapori inconfondibili del territorio.

Domenica 25 ottobre, a chiusura dell’educational tour, toccherà a Bitonto.
In mattinata, gli ospiti vivranno l’esperienza del laboratorio sensoriale del latte all’interno della Masseria Berloco, azienda agricola finanziata dal Gal Fior d’Olivi.
Alle 11, conclusa la produzione con annessa degustazione di formaggi e mozzarelle, i giornalisti saranno guidati nel centro storico di Bitonto alla scoperta della Galleria Nazionale Devanna e della Cattedrale, uno dei più fulgidi esempi del Romanico Pugliese, oltre che dei profumi tipici dei forni in pietra cinquecenteschi.
L’educational tour si chiuderà con il pranzo presso l’agriturismo Chiascia Acqua, struttura cofinanziata dal Gal Fior d’Olivi in questa programmazione.

“Si tratta di un’occasione importante per mettere in mostra il meglio del nostro territorio –
ha affermato il Presidente del Gal Fior d’Olivi, Nicola Mercurio -. Ci teniamo a comunicare le eccellenze del nostro territorio affinchè questi giornalisti, attraverso le loro recensioni, possano poi riuscire a trasmettere le emozioni uniche che solo qui si possono provare”.

 

Corso di formazione ELIST – Domanda di partecipazione

Scadrà martedì 27 ottobre il termine per la presentazione delle domande di partecipazione per il corso di formazione su agricoltura sostenibile e ambiente in programma a Bisceglie dal 23 al 27 novembre.

Il corso di formazione è totalmente gratuito e in lingua inglese e possono parteciparvi imprenditori agricoli e giovani del territorio.
Non è previsto un rimborso spesa.
Agli incontri parteciperanno circa 70 giovani e imprenditori provenienti da tutta Europa.

Le domande dovranno pervenire all’indirizzo elist.erasmusplus.training@gmail.com

Scarica qui il modulo:  Corso di formazione ELIST (1247 download)

 

Nasce un nuovo ponte tra la Puglia e l’Argentina nel nome della ruralità

argentina“Uno scambio strategico di esperienze e buone pratiche per rinsaldare i ponti con la folta comunità di italo-argentini presenti tra Buenos Aires e Ciudad de La Plata e costruire nuovi e virtuosi percorsi di crescita e cooperazione nel settore dell’alimentazione e dell’agro industria partendo dalla Dieta Mediterranea“.

Con queste parole Giovanni Granatiero, funzionario della Regione Puglia responsabile della Misura 421, ha salutato il buon esito della visita istituzionale della delegazione regionale da lui coordinata e composta da funzionari dell’Assessorato all’Agricoltura e da rappresentanti di quattro Gal pugliesi in Argentina

“Le attività dei Gal (Le Città di Castel del Monte, Fior d’Olivi, DaunoOfantino e Terre di Murgia) realizzate dal 4 al 9 ottobre in Argentina – ha continuato Granatiero – erano state inizialmente previste per i Paesi del nord Africa nell’ambito di alcuni progetti di cooperazione. A seguito delle ultime tragiche vicende che hanno reso instabile l’assetto geopolitico dell’area si è voluto però implementare l’azione di promozione di benefici e opportunità legate alla Dieta Mediterranea in Argentina, storicamente vicina alla cultura europea ed in particolar modo all’Italia celebrata proprio domenica 4 ottobre a Buenos Aires con decine di stand dedicati all’enogastronomia regionale dello stivale”.

 

“Grazie alla presenza dei GAL e della Regione, abbiamo riscontrato segnali importanti in vista di prossime azioni integrate per la valorizzazione di tutti gli scenari legati alla nostra agricoltura: dai benefici per la salute relativi al consumo dei prodotti tipici della Dieta Mediterranea, agli aspetti legati a cultura e folklore, per finire a quelli che interessano l’apertura di nuove strade per potenziare i flussi turistici e commerciali – ha ribadito Granatiero -. Fondamentale e molto apprezzata è stata poi la presenza all’interno della delegazione, di due chef pugliesi che insieme alla dottoressa Anna Maria Venneri, Biologa Nutrizionista, hanno messo “in pratica” segreti, prelibatezze e benefici del buon cibo nostrano”.

Presente in alcuni eventi anche il console generale d’Italia a La Plata, Iacopo Foti.
“L’Argentina è un Paese che può offrire enormi potenzialità e opportunità all’Italia – ha detto Foti -. La presenza di una grande comunità di italo-argentini rappresenta un plus-valore, un humus privilegiato sul quale costruire opportunità di sviluppo in diversi settori con benefici tangibili per entrambi i Paesi. L’Italia ed il made in Italy sono anche qui sinonimi di qualità ed eccellenza, dobbiamo avere capacità di fare sistema e sfruttare queste potenzialità”.

Il console Foti ha quindi salutato “con piacere questa iniziativa della Regione Puglia”, esprimendo l’auspicio che “a partire dai prossimi mesi si intensifichino le opportunità di cooperazione e collaborazione con La Plata, con la Provincia di Buenos Aires, e più in generale con tutta l’Argentina”.

Positivo dunque il feedback al ricco programma di incontri e iniziative realizzate nel corso della visita dai quattro Gal pugliesi che grazie anche alla disponibilità offerta dall’Agenzia di Coordinamento Territoriale Italia – Argentina (ACTIA) hanno potuto stabilire contatti che, a partire dall’incontro presso l’Ambasciata Italiana a Buenos Aires, hanno toccato numerose realtà locali attive soprattutto nei settori dell’agro-industria, della formazione e dell’associazionismo.
“L’obiettivo – hanno concluso i rappresentanti dei Gal e della delegazione pugliese (insieme a Granatiero erano presenti anche Michele Gagliardi e Franco Mastrogiacomo) – è quello di contribuire a fare da facilitatori di reciproche opportunità per la Puglia e le Province argentine. Noi possiamo presentare il meglio delle nostre pratiche e metodologie nei settori agricoli e dell’ospitalità e collaborare da subito a costruire reali ponti tra le aziende e le istituzioni pugliesi e un territorio che per storia, cultura e attitudine può diventare il luogo d’elezione per l’ulteriore sviluppo delle nostre eccellenze”. 

“Puglia rurale: la Puglia sposa il mondo”, le eccellenze del territorio volano a Expo

La forza delle radici di una tradizione millenaria, la bellezza di paesaggi mozzafiato tra arte, mare e cultura, le eccellenze enogastronomiche  dalla Daunia al Salento.

Sono il panorama di saperi e sapori pugliesi di grande pregio e valore, che dal 28 settembre al 4 ottobre, nell’ambito del Progetto di Cooperazione Interterritoriale “Puglia rurale: la Puglia sposa il mondo”,  Misura 421 del PSR Puglia 2007 – 2013, i GAL Fior d’Olivi, Murgia Più, Ponte Lama, Piana del Tavoliere, Daunia Rurale, Trulli e Barsento e Isola Salento promuoveranno e valorizzeranno all’interno dell’esposizione universale Expo Milano 2015.
Ospiti dell’Alessandro Rosso Corporate Pavilion (viale 28, n.8) i Gruppi di Azione Locale chiuderanno il mese in Expo che ha visto la Puglia rurale grande protagonista.

Sette giorni per raccontare e presentare le eccellenze, un viaggio nella tradizione per far scoprire antichi sapori dimenticati e storie di un territorio magico.
Per tutta la settimana, all’interno del padiglione, degustazioni e vendita di prodotti pugliesi a cura delle migliori aziende di olio extravergine d’oliva, salumi, formaggi, conserve, prodotti da forno e vino.

Venerdì 2 ottobre, invece, la grande festa finale.
Si comincerà sin dal mattino, nell’auditorium del Padiglione, in collaborazione con gli chef dell’Associazione Cuochi Baresi,  con i laboratori didattici “Mani in pasta” aperti a tutti i visitatori di Expo che vogliono imparare a preparare pasta e focaccia in casa.
Si proseguirà con il cooking show “La Puglia Sposa il Mondo”, dove ingredienti pugliesi si mescoleranno con prodotti di altre nazioni per dare vita a nuove gustose pietanze frutto dell’integrazione tra storie e culture diverse.
Nel pomeriggio, l’auditorium si trasformerà in cucina all’aperto con gli chef che prepareranno i piatti tradizionali della cucina pugliese.
In serata, a partire dalle 20, sulla terrazza del padiglione, arriva l’Happy Hour “Invasioni Rurali” per degustare le eccellenze regionali accompagnati dai migliori vini pugliesi e dai cocktail preparati per l’occasione da Francesca Mannis e da Michele Di Carlo con prodotti freschi stagionali rigorosamente Made in Puglia.
Special guest della serata Alessio Giannone, in arte Pinuccio, blogger satirico che spopola su tutti i social network e nuovo inviato di “Striscia la Notizia”.

Dalle 21.30, invece, si danzerà sulle note della musica popolare e della pizzica salentina de “Li Strittuli”.

AVVISO – Manifestazione d’interesse per progettazione e realizzazione arredi info point e centri visita

Il Gruppo di Azione Locale FIOR D’OLIVI Scrl, con sede operativa in Terlizzi (BA) alla via M. Sarcone n. 102, in ottemperanza alla delibera del Consiglio di Amministrazione del 27-08-2015, intende acquisire manifestazioni di interesse per procedere, secondo la disciplina di cui all’art. 122, comma 7, del D. Lgs. N. 163/2006 e ss.mm.ii., all’appalto per la fornitura di un servizio di progettazione e realizzazione di arredi su misura per l’allestimento di n. 3 Info Point e n. 3 Centri Visita tematici.

Con il presente avviso si pone in essere una indagine conoscitiva finalizzata alla individuazione di operatori economici qualificati da consultare nel rispetto dei principi di non discriminazione, parità di trattamento, proporzionalità e trasparenza ai sensi dell’art. 122, comma 7, del D. Lgs. N. 163/2006 e ss.mm.ii..

Le manifestazioni di interesse hanno l’unico scopo di far conoscere al GAL FIOR D’OLIVI l’interesse e la disponibilità degli operatori economici a partecipare alla successiva fase di invito a presentare l’offerta.

Pertanto con il presente avviso, non è indetta alcuna procedura di affidamento concorsuale o para-concorsuale e non è prevista la formazione di graduatorie di merito o attribuzione di punteggi.

Fermo restando la verifica sul possesso dei requisiti specifici necessari per l’esecuzione dei lavori, gli operatori economici partecipanti al presente avviso pubblico saranno invitati a presentare successivamente la relativa offerta economica.

Il GAL FIOR D’OLIVI si riserva, altresì, di sospendere o annullare la procedura relativa al presente avviso pubblico e di non dar seguito alla indizione della successiva procedura di gara negoziata per l’affidamento dei lavori.

Il servizio consiste nella progettazione e realizzazione di arredi su misura per allestimento di:

  • 3 “Info Point” quale strumento per la promozione delle attività turistiche, artigianali e commerciali presenti nel comprensorio del G.A.L. “Fior d’Olivi”.
  • 3 “Centro Visite” tematici che rappresenteranno il punto di partenza degli itinerari della Misura 313, la così detta area start, presso il quale sarà possibile trovare un valido punto di informazione ed anche una serie di servizi connessi, utili per quegli approfondimenti tecnici, culturali ed anche di intrattenimento turistico.

La progettazione e l’arredo degli spazi degli Info Point” e dei “Centro Visite” tematici avverrà a partire dallo studio approfondito delle singole peculiarità dei percorsi cui afferiscono ed in particolare che:

  1. nel Comune di Bitonto sarà ubicato il Centro Visite tematico sulla Strada del Gusto e dei Prodotti del territorio;
  2. Nel Comune di Giovinazzo sarà ubicato il Centro Visite tematico sulla Strada delle Chiede e delle Architetture Rurali;
  3. Nel Comune di Terlizzi sarà ubicato il Centro Visite tematico sulla Strada delle Piante e dei Fiori.

 

Le imprese interessate dovranno, obbligatoriamente, indicare un numero di fax ed un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) a mezzo dei quali ricevere tutte le comunicazioni della stazione appaltante successive alla manifestazione di interesse.

Gli operatori economici interessati, in possesso dei requisiti, possono presentare la propria manifestazione di interesse, entro e non oltre le ore 13.00 del 10 settembre 2015, esclusivamente a mezzo Posta Elettronica Certificata al seguente indirizzo PEC galfiordoliviscrl@legalmail.it.

Faranno fede esclusivamente l’ora e la data di recapito attestati dalla relativa ricevuta di consegna PEC.

Oltre il predetto termine non sarà ritenuta ammissibile alcuna istanza.

Non saranno prese in considerazione le manifestazioni di interesse inviate ad indirizzi diversi da quello indicato.

 

Per saperne di più:

1)  Avviso Manifestazione di interesse arredi infopoint e centri visita (1138 download)
2)  Allegato A Manifestazione di interesse arredi infopoint e centri visita (1043 download)
3)  Allegato B Manifestazione di interesse arredi infopoint e centri visita (994 download)

AVVISO – Manifestazione d’interesse per servizio di progettazione ed erogazione di attività di informazione ed educazione alimentare su prodotti tipici locali

Il Gruppo di Azione Locale FIOR D’OLIVI Scrl, con sede operativa in Terlizzi (BA) alla via M. Sarcone n. 102, in ottemperanza alla delibera del Consiglio di Amministrazione del 27-08-2015, intende acquisire manifestazioni di interesse per procedere, secondo la disciplina di cui all’art. 122, comma 7, del D. Lgs. N. 163/2006 e ss.mm.ii., all’appalto per la fornitura di un servizio di informazione ed educazione alimentare di cui al progetto di cooperazione “Corto Circuito dei Contadini” richiamato in premessa e la ristampa di del materiale informativo prodotto a corredo del progetto di cooperazione.

Con il presente avviso si pone in essere una indagine conoscitiva finalizzata alla individuazione di operatori economici qualificati da consultare nel rispetto dei principi di non discriminazione, parità di trattamento, proporzionalità e trasparenza ai sensi dell’art. 122, comma 7, del D. Lgs. N. 163/2006 e ss.mm.ii..

Le manifestazioni di interesse hanno l’unico scopo di far conoscere al GAL FIOR D’OLIVI l’interesse e la disponibilità degli operatori economici a partecipare alla successiva fase di invito a presentare l’offerta.

Pertanto con il presente avviso, non è indetta alcuna procedura di affidamento concorsuale o para-concorsuale e non è prevista la formazione di graduatorie di merito o attribuzione di punteggi.

Fermo restando la verifica sul possesso dei requisiti specifici necessari per l’esecuzione dei lavori, gli operatori economici partecipanti al presente avviso pubblico saranno invitati a presentare successivamente la relativa offerta economica.

Il GAL FIOR D’OLIVI si riserva, altresì, di sospendere o annullare la procedura relativa al presente avviso pubblico e di non dar seguito alla indizione della successiva procedura di gara negoziata per l’affidamento dei lavori.

Le imprese interessate dovranno, obbligatoriamente, indicare un numero di fax ed un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) a mezzo dei quali ricevere tutte le comunicazioni della stazione appaltante successive alla manifestazione di interesse.

Gli operatori economici interessati, in possesso dei requisiti, possono presentare la propria manifestazione di interesse, entro e non oltre le ore 13.00 del 10 settembre 2015, esclusivamente a mezzo Posta Elettronica Certificata al seguente indirizzo PEC galfiordoliviscrl@legalmail.it.

Faranno fede esclusivamente l’ora e la data di recapito attestati dalla relativa ricevuta di consegna PEC.

Oltre il predetto termine non sarà ritenuta ammissibile alcuna istanza.

Non saranno prese in considerazione le manifestazioni di interesse inviate ad indirizzi diversi da quello indicato.

La manifestazione di interesse dovrà essere redatta esclusivamente secondo il modello (Allegato A), sottoscritto dal legale rappresentante e corredata dalla copia di un documento di riconoscimento del sottoscrittore in corso di validità. Alla manifestazione di interesse non dovrà essere acclusa alcuna offerta tecnico-economica.

Per saperne di più:

1) Avviso Manifestazione di interesse educazione alimentare prodotti tipici (1091 download)

2) Allegato A Manifestazione di interesse educazione alimentare prodotti tipici (1091 download)

3)  Allegato B Manifestazione di interesse educazione alimentare prodotti tipici (1089 download)